Chi Siamo

Johto World

Le presentazioni si cominciano con nome e cognome, ma vogliamo prima raccontarvi il perché di questo nome e cognome.

Johto World nasce come il sito della pagina Facebook chiamata Johto Fag, e già qui le cose cominciano a non tornare. Perché questa differenza? Pensiamo anche solo ai colleghi di Nintendoomed, che hanno chiamato il loro sito esattamente come la pagina che esisteva già. Nel nostro caso c’era però un problema: Fag, che nel linguaggio colloquiale di internet indica chi è un grande appassionato di qualcosa, può anche essere usato come insulto per una persona omosessuale. Chi segue la pagina, nota per avere ben pochi peli sulla lingua, sa che la comunità LGBT è sempre stata appoggiata apertamente, a costo di indispettire i conservatori di turno. Questa cosa purtroppo non è nota né a chi non conosce ancora Johto Fag, ossia (si spera) una buona fetta dei visitatori di questo sito, né soprattutto a Google, che fa il pudico non suggerendo “fag” quando si digita Johto. Per prendere venti piccioni con una fava ecco quindi che la scomoda paroletta diventa “World”.

Questo “World” è stato scelto a caso? Assolutamente no. Johto World nel suo nome vuole soprattutto essere un omaggio a Pokémon World, la storica rivista (dal 2006 Pokémon Mania) di PlayPress che fin dai primissimi anni 2000 fu il principale, autentico riferimento di qualsiasi fan italiano dei mostriciattoli ancora lontano dal passare le sue giornate su internet. Ma World sta anche per quello che significa in inglese, ossia Mondo: perché Johto Fag, la pagina nata nell’agosto 2013, si è sempre spinta al di là del recinto di Pikachu e compagni. Si è sempre cercato, con la stessa passione, di parlare di altri aspetti dell’avere vent’anni (o poco più o poco meno) in questi anni ’10 sempre distratti, con le infanzie che arrivano a spingersi a cavallo tra due millenni. Ed è qualcosa che, pur con moderazione, vuole continuare anche qui. Perché qui ci si dedica a un culto, un culto dedicato al più grande impero del divertimento mai esistito (Disney, fatti da parte) su cui tantissimo c’è da dire e mille lodi da cantare.

Adesso Johto World ha una gestione tutta nuova: Johto Fag lascia la posizione di coordinatore e rimane in qualità collaboratore, ma gli obiettivi del sito rimangono gli stessiQuindi benvenuti, benvenuti in Johto World e in quella che vuole essere un’avventura unica. Per ridarci ancora una volta quel senso di meraviglia che solo una cosa immensamente più grande di noi può farci provare. Una terra immensa che aspetta solo di essere esplorata, una terra chiamata Pokémon.

Da marzo 2017 siamo partner di Pokémon Central Wiki e da giugno 2019 siamo anche amici dell'app POKéNEWS e del gruppo Pokémon Italia Collectors Community! Inoltre, da novembre 2018, potete trovarci anche sul Club Segreto Gerudo, gruppo Facebook tutto dedicato a Zelda.

Staff

Lorenzo De Vizzi

Sogna un corso universitario per scrivere biografie sagaci in tre righe. Creatore di Johto World, segue Pokémon dal suo arrivo in Italia nel 1999. Ne ha scritto e parlato così tanto negli ultimi due decenni che un sito come questo era una conseguenza inevitabile. Amante di Nintendo in generale, parla spesso di tutt’altro.

Eleonora Luci

Classe 1994, universitaria disperata, Pokéfan dal lontano 2003 e da Rubino. Appassionata di serie tv, mondo classico e giochi di ruolo, le piace scrivere di ciò che la appassiona, e la sintesi non è certo il suo dono.

Daniele Cosmo

Fan di Pokémon da Rosso e Blu, giocando a Giallo in inglese ha imparato le basi della lingua straniera. Nerd accanito, adora gli arcobaleni e li ha messi ovunque nel Wiki dei nostri amici di Pokémon Central.

Simone Ghezzi

Classe 1994, nintendaro dalla nascita. Ha quasi finito l'album delle figurine Pokémon uscito nel lontano 1999, e da allora è alla ricerca del Mew mancante. Ha iniziato a giocare a Pokémon con Oro quando ormai era già uscito Cristallo, ma da allora non si perde un'uscita della saga. Odia scrivere bio abbastanza sarcastiche in due righe.

Dora Innocente

Da quando a cinque anni ha posato le mani su un GBA SP per la prima volta la passione per i giochi Nintendo, assieme a quella per il disegno, non la ha mai abbandonata. Il suo sogno è vivere nelle campagne di Mentania circondata di cose rosa e carine.

Ferdinando Buonocore

Sì ok tu sei cinturanera però io sono un ’97 con ben pochi interessi nella vita e non esattamente contento di respirare. Sfogo la mia rabbia repressa contro Alola e Hidetaka Miyazaki.

Alessandro De Virgilio

Alessandro, classe 1992, di Roma. Frequento l'università di Tor Vergata e ho una macchina di nome Treecko.
Più forte d'una pera, più lesto d'una mora

Federico Lezzi De Masi

Collezionista veterano di carte di Pokemon. Perennemente sommerso da raccoglitori e memorabilia si diletta a seguire storia, artwork e novità di un TCG sempre vivo.

Fuzz

Non preoccupatevi, son qua solo per i memes e per assicurarmi che il sito sia online.
Per vostra fortuna difficilmente vi troverete a leggere qualcosa scritto da me.