Pokémon Spada e Scudo: Dynamax, leggendari e molto altro

Aspettavamo tutti con ansia questo Pokémon Direct su Pokémon Spada e Scudo, e le aspettative non sono state deluse: insieme ad alcuni Pokémon della regione di Galar, infatti, oggi sono state mostrate anche alcune nuove meccaniche di gioco, dei personaggi chiave della storia, i Pokémon leggendari e le copertine dei titoli. Ma andiamo con ordine.

Per prima cosa, i Pokémon: c’è Wooloo, Pokémon Pecora; Gossifleur, Pokémon Fiorfronzolo, che si evolve in Eldegoss, Pokémon Cotofronzolo; ci sono anche Corviknight, il classico Pokémon volante (che svolgerà la funzione della MN Volo, per tornare nelle città già precedentemente visitate) e Drednaw, Pokémon Morso che assomiglia a una tartaruga di cui si dice abbia un carattere particolarmente indomabile. Eccoli:

Wooloo, Drednaw e Corviknight.

Gossifleur e Eldegoss.

Passando alle nuove meccaniche, già i primi secondi del video introduttivo mostrano il fenomeno Dynamax, una nuova meccanica di gioco che rende i Pokémon giganteschi (rafforzando loro stessi e le loro mosse, dotandole a volte di effetti aggiuntivi) per ben tre turni. Come per la Megaevoluzione, sembra che si possa dynamaxizzare un solo Pokémon a combattimento. I Capipalestra (che potremo trovare negli stadi già visti) avranno tutti a disposizione questa meccanica, a partire già dal primo, Yarrow. Il fenomeno Dynamax a quanto pare si manifesta in determinati luoghi di Galar ed è una componente fondamentale delle lotte Pokémon che si svolgono in questa regione, tanto che si può vedere il pubblico negli stadi fare il tifo ed alzarsi in piedi al momento del Dynamax. Inoltre, solo gli Allenatori che hanno un Polsino Dynamax (che si vede distintamente nel trailer) possono far dynamaxizzare i loro Pokémon.

Un Pikachu…dynamaxizzato.

Passiamo poi all’ambiente: le Terre Selvagge sono vaste distese di natura incontaminata che si estendono nella regione, e collegano tra loro le varie città. Qui i Pokémon, visibili nell’overworld, inseguiranno i giocatori non appena li vedranno o scapperanno via. Le specie che è possibile trovare possono cambiare a seconda di condizioni atmosferiche. In quest’area, inoltre, i giocatori potranno controllare la telecamera a piacimento (e questa davvero è una grande novità). Nelle Terre Selvagge hanno luogo i Raid Dynamax, un nuovo tipo di lotta in cui ciascun giocatore dovrà allearsi con altri tre Allenatori per affrontare un Pokémon Dynamax selvatico. Il Pokédex ospiterà di nuovo un Rotom: il suo nome sarà Smart Rotom e potrà essere collegato alla bici per farla avanzare più velocemente sulla terraferma o, con qualche modifica alla bici stessa, potrà addirittura permettere gli spostamenti sulla superficie dell’acqua

Uno scorcio di Galar. E sì, ci sono i Pokémon in giro.

Esatto: Raid Dynamax. Proprio come in Pokémon GO, in Pokémon Spada e Scudo gli Allenatori avranno la possibilità di catturare un Pokémon Dynamax selvatico, che rimarrà gigantesco e manterrà i suoi poteri speciali per tutta la durata della lotta. Il gioco di squadra sarà fondamentale, perché solo un membro del team potrà dynamaxizzare un suo Pokémon.

Passiamo quindi ai personaggi degni di rilievo: sono Hop, nostro vicino di casa e rivale, fratello minore del Campione di Galar, Dandel; ci sono anche la professoressa Flora (Magnolia, in inglese) e la sua assistente, Sonia. Presentato anche Yarrow, primo Capopalestra di tipo Erba.

Flora, Dandel e Sonia.
Hop, il nostro nuovo rivale.

I leggendari sono Zacian e Zamazenta, piuttosto letteralmente il Pokémon Spada e il Pokémon Scudo; eccoli:

E poi, le copertine e la data di uscita: il 15 novembre 2019, come già avevamo previsto. Il Direct lo trovate qui:

 

Allora, che ne dite? Vi sono piaciute queste innovazioni? Fatecelo sapere nei commenti, come sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enter Captcha Here : *

Reload Image