James Turner non lavora più per GAME FREAK

James Turner, il direttore artistico di Pokémon Spada e Scudo, ha lasciato GAME FREAK. A svelarlo è lui stesso, per vie traverse; ieri, infatti, ha annunciato sul suo profilo Twitter la nascita di una nuova casa di sviluppo di videogiochi, composta da lui e da un suo vecchio amico (@onebitbeyond): il nuovo studio si chiamerà All Possible Futures. Ecco il tweet dell’annuncio:

https://twitter.com/JamesTurner_42/status/1534817287101890561

Non solo: stamani è stato rivelato anche il primo gioco in sviluppo, dal nome The Plucky Squire: qui trovate il tweet a riguardo e qui il primo (adorabile) trailer. Di fronte alle domande dei fan che lo seguono, non ha esitato a rispondere:

Un addio confermato, quindi, ma ancora senza motivazioni. James Turner ha lavorato per GAME FREAK per più di dieci anni: dopo aver lasciato Genius Sonority (una sussidiaria di Nintendo e The Pokémon Company, grazie a cui ebbe modo di lavorare sulla scena iniziale di Pokémon Colosseum e al design di Lugia Ombra in Pokémon XD: Tempesta Oscura), nel 2010 è diventato il primo occidentale a lavorare ai design dei nuovi Pokémon. Ha disegnato per Pokémon Bianco e Nero le linee evolutive di Vanillite, Golett e Vullaby; per Pokémon X e Y quella di Phantump; per i giochi ambientati ad Alola invece ha rifinito il design di Bruxish e ha creato Buzzwole, Guzzlord, Poipole e la sua evoluzione Naganadel.

In questi anni dirige anche HarmoKnight, un platform sviluppato da GAME FREAK nel 2012 per Nintendo 3DS e Tembo the Badass Elephant, un altro platform sempre di GAME FREAK ma pubblicato nel 2015 da SEGA per Microsoft e PlayStation. Nel 2019 diventa il direttore artistico di Pokémon Spada e Scudo: i Pokémon di Galar creati da lui di cui abbiamo la conferma sono Centiskorch e la sua versione Gigamax, Sinistea e Polteageist e la linea evolutiva di Zigzagoon di Galar; c’è la sua mano anche dietro la Gigamax di Gengar.

GAME FREAK perde dunque un valido collaboratore di lunga data, che ha contribuito a creare tanti dei suoi mostri tascabili e che ha curato il lato artistico dell’ultima coppia di titoli canonici in classico stile Pokémon, Spada e Scudo.

Cosa ne pensate? Vi piacevano i design di Turner? Vi mancherà la sua mano? Avete dato un’occhiata al trailer del suo nuovo gioco? Fateci sapere nei commenti alle nostre pagine social, su FacebookTwitter e Instagram, e sul nostro canale e gruppo Telegram. E non dimenticate di seguirci anche su Twitch!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enter Captcha Here : *

Reload Image