Xenoblade Chronicles 3: le informazioni rivelate finora

Il 2022 si è rivelato un anno pieno di sorprese: Leggende Pokémon Arceus ha monopolizzato un mese della mia vita e Pokémon Scarlatto e Violetto ci hanno deliziato con l’esistenza di Smoliv, ma la sorpresa più grande è stato l’annuncio a febbraio di Xenoblade Chronicles 3.

Dato che abbiamo potuto vedere solo due trailer, uno a febbraio e uno ad aprile, è comprensibile avere una certa fame di news per quanto riguarda il nuovo capitolo della saga Xeno.

Fortunatamente in questi ultimi mesi sono state pubblicate alcune informazioni interessanti su cosa Xenoblade Chronicles 3 ha in serbo per noi e oggi sono qui per fare un piccolo recap in attesa dell’inevitabile nuovo trailer (al momento in cui scrivo non ci sono informazioni a riguardo, ma credo che sia solo questione di tempo).

Disclaimer: in questo articolo cercherò di utilizzare solo informazioni fornite da Nintendo o da Monolith stessa. Buona parte di queste informazioni arriva dalla pagina Twitter ufficiale di XenobladeJP quindi alcuni nomi potrebbero essere differenti nelle traduzioni che arriveranno in futuro.

Il mondo di Ionis

Nel mondo di Ionis esistono due nazioni Keves e Agnus, in conflitto fra di loro. La nazione di Keves fiera delle sue capacità tecnologiche rappresenta le popolazioni di Xenoblade Chronicles mentre la nazione di Agnus, abile nell’utilizzo dell’etere, rappresenta quelle di Xenoblade Chronicles 2.
Gli abitanti delle due nazioni vivono su dei giganti di ferro semoventi chiamati Colonie, ognuna con un proprio ruolo specifico come lo sviluppo di armamenti o la difesa delle altre colonie.


Great Cotte Falls è un’area piena di cascate ed è il luogo dove risiede la Colonia Lambda comandata da Isurd.


Maktha Willwood è un’area florida con giganteschi alberi e piante, e gli ingredienti che si raccolgono in quest’area sono considerati prelibatezze.


Eagus Wilderness è un’area desertica dove avvengono frequenti tempeste di sabbia. Un’area impervia per Noah e i suoi compagni.


Millick Meadows è un’area vasta attraversata da un fiume dove vivono creature che saranno molto familiari ai fan della saga.

Certe tradizioni non muoiono mai.

I membri del party


Noah è un soldato di Keves e si occupa di porgere l’ultimo saluto ai morti in battaglia rivestendo il ruolo di “tramandante”. Le sue esperienze in battaglia l’hanno reso estremamente empatico, occasionalmente anche nei confronti dei nemici. Nonostante ciò, è molto rispettato e considerato un leader dai suoi pari.
La sua classe si chiama “spadaccino” e possiede forti abilità offensive, ma tutto sommato è una classe molto bilanciata.


Miyo è una soldatessa di Agnus e, come Noah, è una “tramandante”. È una persona seria e gentile. È un po’ più grande degli altri personaggi del cast principale che si affidano molto a lei. Scrive spesso su un diario dal quale non si allontana mai.
La sua classe si chiama “zefiro“, utilizza i suoi due anelli per evitare e contrattaccare con agilità gli attacchi dei nemici.


Lanz è un soldato di Keves, utilizza una spada a due mani che funziona anche da scudo. Il suo hobby è il bodybuilding ed è carente per quanto riguarda le attività accademiche. Lanz è una persona forte ed affidabile che fa di tutto per proteggere i suoi amici.
La sua classe si chiama “guardiano pesante” e si concentra nell’attirare l’attenzione del nemico mentre sopporta i danni con una difesa considerevole.


Sena è una soldatessa di Agnus e, nonostante sia piccola di statura, ha una forza sovrumana. È anche lei appassionata di bodybuilding e si allena spesso con Lanz durante le pause dall’avventura.
La sua classe si chiama “attaccante“, utilizza il suo martello per infliggere ingenti danni e rompere la guardia degli avversari al costo di attirare con facilità l’attenzione dei nemici.


Yunie è una soldatessa di Keves e amica d’infanzia di Noah e Lanz. Sembra essere una persona molto rude e non ha peli sulla lingua. Ha un forte senso di responsabilità soprattutto per quanto riguarda i suoi amici.
La sua classe si chiama “mitragliera medica“, cura i compagni creando aree dove la rigenerazione della vita è incrementata.


Taion è uno Stratega di Agnus che combatte a fianco di Miyo con intelligenza e perspicacia. Può analizzare le aree creando proiezioni olografiche che può mostrare anche ai suoi compagni (un po’ come fanno Akhos e Obrona in Xenoblade Chronicles 2). Pare troppo cauto e si irrita molto se non capisce qualcosa.
La sua classe si chiama “tattico” e accerchia i nemici con un’arma chiamata “Katashiro”, una sorta di sciame di origami che infligge problemi di stato ai nemici, in particolare il sonno.


Valdi è un soldato di Keves che probabilmente si unirà alla causa di Noah e gli altri. È un meccanico che si occupa di sviluppare e riparare armamenti. È il migliore che ci sia e nessuno ama le macchine tanto quanto lui: le ama a tal punto da dare ad ognuna un nome proprio.
La sua classe si chiama “medico di guerra” e si occupa principalmente di curare e potenziare gli alleati.


Riku è un Nopon di Keves originario della Colonia 9 (come Noah). Questo Nopon con le sopracciglia spesse si occupa del crafting e di fare manutenzione al gigante di ferro della colonia. Manana invece è una Nopon di Agnus; è una cuoca ed è stata la capa chef della sua colonia d’origine. Combattono fianco a fianco. Riku e Manana hanno una classe offensiva unica: i due nopon si coprono a vicenda formando una combo formidabile.

Zeon è un soldato di Keves e sembra conoscere Noah da molto tempo. Zeon è perseguitato dalla consapevolezza che le persone che ama potrebbero morire da un momento all’altro data la crisi dei viveri che la sua colonia sta fronteggiando.

La sua classe si chiama “comandante guardiano“, difende gli alleati con spada e scudo ed eccelle nelle situazioni difficili: infatti riceve un bonus alle statistiche quando i suoi punti vita sono a livello critico.

Yuzuriha è un’arciera che si sconterà con Noah e Miyo nella foresta di Maktha. Nonostante sia affiliata ad Agnus preferisce vivere pacificamente nella foresta. Non si sa molto della sua indole, ma sappiamo che ha la piena fiducia della sua colonia d’origine.

La sua classe si chiama “arciera fantasma” e può infliggere ingenti danni colpendo col suo arco i punti ciechi dei nemici. Caccia le sue prede nascondendo completamente la propria presenza.

Gli altri personaggi importanti

Isurd è il capo militare nonché stratega della Colonia Lambda di Agnus. È onesto e ha la completa fiducia dei suoi soldati, ma sembra incapace di dimenticare il suo passato. Ha insegnato a Taion tutto quello che sa.

Cammuravi è il leader dalla volontà di ferro dell’esercito della Colonia Delta. In battaglia utilizza una lancia infuocata. Ha guadagnato il soprannome “Cummuravi dal pungo oscuro” data la sua immensa ambizione e abilità in battaglia. Nonostante tutto è un guerriero onorevole. Cerca di ottenere vittorie veloci e porge sempre rispetto ai nemici caduti.

Ethael è la comandante della Colonia 4 di Keves. Utilizza due spade, una lunga e una corta. È famosa per la sua vittoria su 3 intere colonie con solo 100 soldati. È famosa in tutta Keves. Ethael ha ideali semplici e diretti, e ha la totale fiducia dei suoi soldati.

Guernica Vandham è un uomo misterioso che è apparso a Noah e gli altri mentre erano in battaglia. Ha cercato di spiegare a Noah e Miyo che i “veri nemici” sono altri e che devono cercare la “terra dove giace la grande spada”.

Durante una battaglia Noah e Miyo sono stati interrotti da un gigante misterioso che non sembra essere affiliato a nessuna delle due nazioni ma, a mio avviso, ricorda molto un Ouroboros

Ouroboros

Noah e Miyo hanno un misterioso potere che permette loro di fondersi e diventare un Ouroboros: questa fusione si chiama “interlink” e permette ai nostri personaggi di ottenere molto potere e nuove arti. Questa forma può essere attivata in qualsiasi momento durante la battaglia, ma se mantenuta troppo a lungo si surriscalda causando la rottura dell’interlink. Anche Lanz e Sena, e Yunie e Taion possono unirsi per formare i rispettivi Ouroboros.

Le meccaniche di gioco

Il sistema di combattimento di Xenoblade Chronicles 3 si basa su un sistema a 3 ruoli: Attaccante, Difensora/e e Guaritrice/ore. Ogni ruolo copre una necessità specifica:

Gli attaccanti si occupano di infliggere la maggior parte del danno ottenendo danno bonus quando attaccano i nemici dai lati o da dietro ma infliggendo tanto danno attirano facilmente l’attenzione del nemico.

I difensori si occupano di concentrare l’attenzione del nemico su di sé e permettere agli altri membri del team di adempiere al proprio dovere, hanno solitamente un’alta difesa per limitare il danno o un’alta agilità per evitare i colpi del nemico.

I guaritori supportano il resto della squadra curando le ferite, potenziando con vari buff e rianimando i compagni svenuti (abilità che precedentemente non era legata ad un ruolo ma all’utilizzo di un segmento della barra dell’attacco a catena).

Ogni personaggio ha una classe specifica (che ho già elencato nelle bio a inizio articolo) che si basa su uno dei 3 ruoli: Noha, Sena, Yuzuriha, Riku e Manana sono attaccanti, Miyo, Lanz e Zeno sono difensori, e Taion, Yunie e Valdi sono guaritori. Avanzando con la storia e raggiungendo certi requisiti sarà possibile cambiare le classi dei personaggi. Non abbiamo molte informazioni per quanto riguarda questa meccanica, ma sicuramente renderà interessante la pianificazione di team efficienti per liberarsi dei nemici più ostici.

A differenza dei capitoli precedenti dove il team era formato da tre personaggi (quattro in Xenoblade Chronicles X) in questo titolo ci saranno addirittura sette personaggi a schermo in contemporanea. Per ora abbiamo visto solo Noha, Miyo e i loro amici più un altro membro del party quindi non sappiamo se il settimo slot è solo per membri nuovi, membri temporanei o se si potrà mescolare il party come si desidera.

Il sistema di combattimento unisce alcune meccaniche presenti nei capitoli precedenti: vediamo il ritorno della combo Fiaccamento, Atterramento e Stordimento da Xenoblade Chronicles con l’aggiunta della variante Lancio da Xenoblade Chronicles 2. Possiamo forse presumere che anche Schianto torni? Sembra presto per dirlo, ma personalmente sospetto che sarà così.

Sempre nell’ambito del rinvenire meccaniche precedenti, le abilità di combattimento dei personaggi, conosciute come arti, si ricaricano in modo diverso in base alla nazione d’origine dei vari personaggi: Noah, Lanz e Yunie hanno arti che si ricaricano automaticamente nel tempo come su Xenoblade Chronicles mentre Miyo, Sena e Taion ricaricano le loro arti colpendo i nemici con attacchi base come su Xenoblade Chronicles 2.

Ogni personaggio possiede 5 arti utilizzabili ma solo 3 slot attivi: è importante pianificare con cura quali utilizzare e potenziare in relazione ai nemici che si incontreranno e le combinazioni possibili con gli alleati. Inoltre ogni classe personaggio ha un’arte unica: la classe di Noah ha un’arte che infligge ingenti danni a nemici storditi mentre l’arte di Miyo le permette di attirare l’attenzione dei nemici e ridurre la precisione dei loro attacchi.

Sempre da Xenoblade Chronicles 2 ritorna una particolare meccanica chiamata “Attack canceling”: se attivi un’arte appena prima di concludere un attacco automatico apparirà un effetto grafico e l’arte infliggerà molto più danno.

Per aiutare i giocatori a capire chi i nemici stiano attaccando di preciso e se si stiano concentrando sul membro del party “giusto” (quindi un difensore) il gioco mostrerà una linea che collega il mostro e i nostri compagni: questa riga può essere rossa e diretta se l’attenzione è verso attaccanti o guaritori, o blu e ondulante se l’attenzione è verso dei difensori.

Dato che il posizionamento dei personaggi è componente fondamentale del sistema di combattimento, una nuova e interessante meccanica permette di abbandonare le proprie armi per qualche secondo così da muoversi più agilmente al costo di non essere in grado di attaccare.

Esistono quattro tipi di mostri ed è possibile distinguerli in base alla barra della vita: i mostri normali non hanno particolarità, i mostri élite hanno delle piccole ali blu, i mostri fortunati hanno un effetto brillante e i mostri unici hanno delle grandi ali arancioni.

I mostri fortunati hanno percentuali di drop più alte per gli oggetti rari, i mostri élite sono più forti dei mostri normali e i mostri unici sono particolari nemici così forti da aver ricevuto un nome proprio.

Ultimo, ma non per importanza, vediamo il ritorno di una meccanica molto apprezzata dai giocatori direttamente dal DLC “Torna – The Golden Country” di Xenoblade Chronicles 2: in giro per la mappa sarà possibile trovare dei punti di riposo (resting point in inglese, ancora senza traduzione ufficiale, ndr) dove si potrà accedere ad alcune meccaniche come il cucinare e la creazione di gemme.

Cucinare in Xenoblade Chronicles 2 era una meccanica di crafting che produceva oggetti da utilizzare sui singoli membri del party al fine di ottenere bonus di svariato tipo; in Xenoblade Chronicles 3 cucinare permette di ottenere immediatamente dei bonus temporanei all’esperienza guadagnata e ad altri premi ottenuti durante le proprie avventure.

La creazione di gemme torna da Xenoblade Chronicles: utilizzando materiali raccolti durante le avventure è possibile creare gemme equipaggiabili che potenziano i personaggi con bonus significativi alle statistiche, alle capacità di cura e altro.

Prima di salutarci vi lascio il video di “Una Vita Tramandata”, il tema suonato da Noha e Miyo nel loro ruolo di tramandanti:

E queste sono tutte le principali informazioni che vi serviranno per essere pronti al prossimo trailer di Xenoblade Chronicles 3.

Voi cosa pensate di queste meccaniche? e cosa credete accadrà tra Keves e Agnus? Fatecelo sapere sui nostri social, su FacebookTwitter e Instagram, e sul nostro canale e gruppo Telegram. E non dimenticate di seguirci anche su Twitch!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Enter Captcha Here : *

Reload Image